Ept High Roller Barcellona – Sam Greenwood prova a fare il bullo ma trova pane per i suoi denti!

Il final table dell'Ept High Roller di Barcellona da  50.000€ di iscrizione ha confermato, a chi ancora ne avesse bisogno, che Fedor Holz al momento non ha davvero rivali negli MTT live. Una partita pressoché perfetta, nella quale la 'run' non lo ha certo abbandonato, ma soprattutto l'ennesima dimostrazione al grande pubblico della sicurezza con la quale il 23 tedesco riesce ad imporsi ai massimi livelli. 


Jason Mercier risponde a Doug Polk: "Comico attaccarmi quando da anni sono sulla cresta dell'onda!"

  Uno a uno e palla al centro. Nel consueto podcast condotto da Joe Ingram, Jason Mercier ritorna con pacatezza e un pelo di sarcasmo sulle sferzate lanciate da Doug Polk in una delle sue recenti esternazioni. "Chiamare 'bad rag' uno che ha dominato la scena in diverse varianti è comico soltanto a pensarci".


PLANETWIN365 POKER FESTIVAL: AL VIA IL 29 AGOSTO!!

Tutto e' pronto per il fantastico torneo di fine estate, su Planetwin365! Dal 29 agosto al 4 settembre, infatti, avra' luogo il Planetwin365 Poker Festival, che vede un motepremi di ben 100.0000 euro in ricchissimi premi, con Garantiti, Satelliti Add Money e una Leaderboard speciale con in palio pacchetti per il Battle of Malta!!


REPORT DOMENICALE 10K GTD DEL 22 AGOSTO: LA VITTORIA VA A ' D0uTd3s455' (€2.700), RUNNER-UP 'compose' (€1.900)!

In 83 domenica scorsa hanno scelto il nostro major da 10.000 euro garantiti di montepremi, che ha premiato con 2.700 euro il vincitore. 


Il punto “nuts”? Cercatelo nel Far West!

Ci sono moltissimi modi per approcciarsi al poker e per chi è appassionato essi sono quasi sempre utili e molto spesso divertenti.


Charlie Carrel e il tell segreto su Mustacchione: è questo il motivo del suo hero-fold?

  Mustapha Kanit, il nostro esponente di vertice in campo pokeristico, avrebbe un tell piuttosto evidente da far capire all'avversario quando ce l'ha e quando no. Parola di Charlie Carrel, professionista inglese che si è trovato a mettere in atto un hero-fold da antologia nel corso del final table EPT High Roller di Dublino (vinto proprio da Musta). 


Safiya Umerova, l'incontentabile campionessa WSOP: “Devo giocare più mani, quindi viaggerò di più per affrontare field difficili e migliorarmi...”

Qualche settimana fa, del tutto inaspettatamente, Safiya Umerova – statunitense di chiara origine russa – è salita sul tetto del mondo vincendo a Las Vegas il braccialetto WSOP del $1.500 Shootout, evento in cui ha superato campioni del calibro di Vanessa Selbst e Niall Farrell, già campione EPT


Amarcord time – Quando Tom Dwan dettava legge ai tavoli High Stakes!

  Sparito dalla circolazione, sbeffeggiato da Doug Polk in più occasioni negli ultimi mesi e accusato di 'scam' ai danni del noto pro americano Dan Cates, Tom Dwan rimane comunque un'icona del poker dell'ultimo decennio. 


Michael Phelps innamorato del poker: “A Rio durante le semifinali dei 200 farfalla giocavo a Pineapple dal cellulare...”

Da ora in poi, forse, avrà più tempo da dedicare a una delle sue passioni, il poker.  Si, perché Michael Phelps, dopo un'olimpiade da sogno a Rio - in cui ha vinto cinque ori e un argento - molto probabilmente dirà definitivamente addio al nuoto, visto che ha 31 anni e buona parte di questi li ha passati in vasca. 

Londra, Les Ambassadeurs: principessa orientale vince alla Roulette e lascia allo staff un milione di sterline di mancia!

Per chi vuole frequentare un casinò esclusivo e di lusso a Londra, il Les Ambassadeurs Club è certamente una delle migliori opzioni. Questa casa da gioco venne inaugurata nel 19esimo secolo, per far divertire coi classici giochi d'azzardo la ricca aristocrazia britannica. La riapertura è avvenuta nel 1991 e da allora questo Club, grazie alla costante presenza specialmente di giocatori orientali, riesce a far entrare nelle casse della proprietà un profit annuale da capogiro. Per concedersi una partita nelle lussuose e tranquille sale del Les Ambassadeurs, comunque, è necessario essere soci e corrispondere una quota annuale di 25.000 sterline per farvi parte. Adesso torniamo leggermente indietro nel tempo, al gennaio 2015. Una principessa, probabilmente indiana, vinse tantissimo alla roulette e lasciò per lo staff una mancia di un milione di sterline. Il 20% della stessa – come da regolamento interno – è rimasta al casinò, mentre il restante 80% è stato suddiviso tra tutti i dipendenti: £34.000 ciascuno, soldi versati nell'arco di un anno per non crear loro problemi fiscali. Chiaramente il livello dei dealer e dei croupier è molto alto, si allenano costantemente per assecondare le esigenze di qualsiasi tipo di cliente. Sono piuttosto abituati, quindi, a ricevere mance cospicue. Un altro dato curioso è quello relativo, appunto, agli utili del Les Ambassadeurs: nonostante il casinò, talvolta, subisca delle 'sconfitte' pesanti, ogni anno il profit varia dai 10 ai 20 milioni di sterline, a seconda della varianza.


L'importanza di chiamarsi Fedor Holz: for bluff o for value?

L'anno d'oro dell'enfant prodige tedesco è stato celebrato, a ragione, su qualsiasi media pokeristico in giro per il globo. Sulle nostre pagine abbiamo dedicato più di un articolo al buon Fedor, senza mai addentrarci nello specifico.


Ai confini della realtà: ecco una delle mani più pazze giocate alle WSOP 2016

  Le WSOP 2016,  terminate da alcune settimane, verranno ricordate per diversi motivi, in primis per esser state una delle edizioni più riuscite dell'ultimo decennio. Ma non solo, come dimenticare infatti le side-bet astronomiche che hanno spinto Jason Mercier a vincere due braccialetti (e mezzo...), le stesse capaci di motivare al punto giusto il piccolo genio delle due carte: Fedor Holz, autore di una dieci giorni da sogno all'Aria. 


Jason Mercier conquista il secondo braccialetto in dieci giorni: "Ho vinto più soldi in side-bet che in premi!"

Chi non ha dato credito al campione canadese Jason Mercier in queste WSOP 2016, scommettendo contro i suoi possibili successi, non ha fatto proprio un grande investimento. Per informazioni rivolgersi a Vanessa Selbst e Fedor Holz, giusto per citare due nomi illustri, ai quali le World Series stanno costando più di quanto previsto.


Late registration alle WSOP? Ecco i vantaggi secondo Tony Dunst!

Late registration alle WSOP? Ecco i vantaggi secondo Tony Dunst! C'è chi considera la late registration un atto quasi blasfemo e chi invece, come i nostri 'high rollers' Dario Sammartino e Mustapha Kanit, è abituato ad arrivare con qualche ora di ritardo salvo poi rimettersi subito in pista.


C'era una volta il Texas Hold'em: L'evoluzione del gioco dalla prima edizione delle WSOP attraverso quasi mezzo secolo di storia.

Sale stracolme di giocatori, telecamere, sponsor, massaggiatrici ai tavoli, montagne di chip, tornei che durano intere settimane...questo è il texas hold'em che conosciamo, o per lo meno quello che immaginiamo chiudendo per un attimo gli occhi.


Follia USA: per attrarre pokeristi in una cittadina 'sperduta' dell'Oklahoma, organizzano un torneo con 1 milione garantito al vincitore (e 280.000$ al secondo)!

Quando si pensa al poker live negli Stati Uniti, in genere, ci vengono in mente tre location: Las Vegas, Los Angeles e Atlantic City, seppur quest'ultima stia conoscendo un apparentemente inarrestabile declino.


Olivier Busquet: "Per migliorare non affrontate i più forti, ma prendete un coach e lavorate tanto fuori dal tavolo..."

Se lo dice lui, allora possiamo crederci.Il campione americano Olivier 'adonis112' Busquet, specialista heads-up online (vanta anche vincite live per poco meno di sette milioni di dollari), ha esposto il suo pensiero riguardo la convenienza di affrontare i giocatori più forti, più preparati, al fine di migliorare.


Poker Hall of Fame 2015: Max Pescatori tra i dieci finalisti per un posto tra le leggende del poker!

La poker Hall of Fame, ovvero consegnare il proprio nome alla storia.

MAJOR DOMENICALE 10.000€ GTD: 'PIPPOPICCOLO' FA IL COLPO GROSSO! 'DATON2' E' COSTRETTO AD ACCONTENTARSI DEL SECONDO POSTO

Domenica 19 giugno hanno scelto in 118 giocatori il nostro major da 10.000 euro di montepremi garantito e 16 di questi - dopo qualche ora di battaglia - hanno raggiunto la zona premi.


MAJOR DOMENICALE 10.000€ GTD: 'forlivora' mostra i muscoli e incassa 2.535€, runner-up 'bushido'!

Al nostro torneo domenicale da 10.000€ di montepremi garantito hanno partecipato 94 giocatori, 16 dei quali hanno poi raggiunto l'in the money.


Come giocare il 'Colossus' e approcciare al meglio i low-buy in.

  No, la vera chicca delle WSOP 2015 non è stata il payout del Main Event o il torneo ibrido live-online. Ciò che ha dato una svolta alla scorsa edizione è stato il 'Colossus', torneo da soli 565$ di buy-in, che ha finalmente permesso ad un numero più ampio di persone di sedersi ai tavoli del Rio e lottare per un braccialetto. Che importa poi se arrivare al final table sia come vincere alla lotteria, ciò che conta in alcuni casi è poter vivere un sogno.


MAJOR DOMENICALE 10.000€ GTD: la vittoria va a 'Denim357', si arrende al secondo posto 'Win Nao'!

Pochi ma buoni. Domenica hanno deciso di giocare il nostro major da 10.000 euro di montepremi garantito 94 player, i quali hanno versato il buy-in di 33€ (30+3)


REPORT DOMENICALE €10.000 GTD DEL 1°MAGGIO 2016 BY PLANETWIN365

Nella serata di domenica si sono schierati in 106 ai tavoli del nostro major domenicale da 10.000€ di montepremi garantito.  I player, inoltre, hanno effettuato complessivamente 88 rebuy e 115 addon nel corso dei livelli di gioco, ognuno da 12 minuti. 


REPORT DOMENICALE 10.000€ GTD DEL 24 APRILE 2016 BY PLANETWIN365

Si sono seduti in 115 ai tavoli del nostro major domenicale da 10.000€ di montepremi garantito, il cui buy-in - come di consueto - è di 33€ (30+3).  I player, nel corso dei livelli, hanno effettuato complessivamente 104 rebuy (3.120€) e 120 addon (3.600€).  Chi ha sfruttato le chips meglio di tutti è stato 'ROTENTIU123', che è riuscito a superare in heads up il regular 'Grifter': hanno incassato rispettivamente 2.524€ e 1.779€


Tom 'durrrr' Dwan torna a giocare! Sarà presente al WPT Super High Roller di Manila da 200.000$ con Ivey, Cates, Holz e tanti businessman

Se ne vedranno delle belle nelle Filippine i primi giorni di gennaio, per un 2016 che partirà davvero col botto per quel che concerne il poker live.


Michael Mizrachi non è più 'The Grinder': "Cerco di viaggiare meno rispetto a prima, mi turba la mancanza della famiglia..."

Passano gli anni e le priorità della vita cambiano, anche per chi ha sempre messo il poker, forse, davanti a tutto. Ci stiamo riferendo allo statunitense Michael 'The Grinder' Mizrachi, professionista coi fiocchi che in carriera, finora, ha incassato oltre 14 milioni e mezzo di dollari in tornei live.


Randy Blumer, l'inventore del poker online: dall'ascesa al declino in soli due anni!

C'era una volta il Texas Hold'em. Quello fatto di volti, gesti, sigarette che si consumano sul posacenere, risate nervose, chip impilate una sull'altra... Poi qualcosa balenò nella testa di Randy Blumer, ingegnere navale della Royal Canadian Navy, qualcosa che cambiò radicalmente la storia del nostro gioco preferito.

AFFRONTARE UNO SHORT-STACKER

Uno short-stacker è un giocatore che preferisce giocare con il minimo numero di big blinds consentito in un tavolo cash game. Alcuni di questi sono giocatori occasionali, altri regulars che preferiscono questo particolare modo di giocare. Come si possono affrontare?


LA MATEMATICA DEI PIATTI 3BETTATI

I piatti 3bettati rappresentano la situazione più difficile per molti giocatori, soprattutto quelli alle prime armi. Il primo passo per imparare a gestirli è la comprensione della matematica alla base di queste dinamiche.


GUIDA AL BLUFFCATCHING

Il bluffcatcher è una mano in grado di battere solo un bluff. Questo concetto appare ancora oggi molto confuso. Vediamo insieme come evitare di commettere errori.


COME EVITARE UN RANGE CAPPATO

Un range “cappato” è un particolare tipo di range costituito da diverse mani medie ma nessuna mano molto forte o molto debole. Avere un range di questo tipo rende particolarmente vulnerabili, vediamo perchè e come evitarlo.


IL GIOCO ATC: QUANDO LA TUA MANO NON CONTA

ATC è un acronimo inglese che sta per “Any Two Cards” (due carte qualsiasi) e viene usato per indicare uno spot dove la forza della propria mano non conta. Scopriamo insieme in quali situazioni può verificarsi  e come trarne profitto.


IL SEMI-BLUFF: QUANDO CONVIENE?

Non tutti i bluff sono uguali. Esistono quelli basati sulla pura stima che l'avversario passi la proprima mano (fold equity), e quelli che hanno concrete possibilità di migliorare e vincere il piatto allo showdown. È questo il caso dei semi-bluff.


Una strategia bilanciata al river

Quando si affrontano giocatori inesperti sarebbe preferibile utilizzare una strategia mirata a sfruttare le loro vulnerabilità. Ma è contro i giocatori più competenti che è invece essenziale cambiare approccio e usare una strategia bilanciata che non lasci spazio e modo di essere attaccati. Ecco come.


UNA STRATEGIA DI 4BET FUORI POSIZIONE

Uno dei momenti più difficili al tavolo da poker è quando subisci un controrilancio e per di più sei fuori posizione. In questi casi è importante avere già un piano d’azione ben preciso in modo da non farsi cogliere di sorpresa. Ecco come creare una strategia di 4bet fuori posizione.


MATEMATICA E POKER: AFFRONTARE UNA PUNTATA

Il poker è semplificabile, oltre ogni significato, in un grosso problema di matematica. Vi siete mai chiesti quanto spesso dovreste fare call o raise ad una puntata? Scopriamolo insieme.

Wallpaper download

64x64

Studia

Dalle basi fino alle strategie più avanzate.
64x64

Gioca

Accedi alla room e metti in pratica i suggerimenti.
64x64

Fatti Premiare

Vai nel Vip Shop e reclama i tuoi bonus!
Registrati

Calendario Lezioni

29
08

30
08

31
08

01
09

02
09

Utenti collegati

Seguici