Johnny Moss una vita da film –Prima parte-

Di personaggi particolari che gravitano intorno al mondo del poker sui quali sarebbe possibile girare un film di successo, è senza dubbio pieno il circuito e sarebbe fin troppo facile ricordare in questa sede i nomi di coloro che ancora oggi allietano le nostre serate di fronte a You Tube, ma quando i segreti delle star non erano a conoscenza del grande pubblico, era più facile passare alla storia per qualcosa di eclettico, fuori dal normale.


Dan Smith è spaventato: “Al Bellagio dominano grinder online spagnoli fortissimi, all'Aria invece non mi fanno giocare le partite high stakes. Ho vinto bene al 100$/200$...”

Recentemente ospite del podcast di Joe Ingram, il forte torneista statunitense Dan Smith ha parlato di come, in questa fase della sua carriera, preferisca il poker live all'online.  Il suo problema è che per grindare al pc è costretto a spostarsi in Messico o in Canada, visto che negli Stati Uniti al momento non è possibile farlo. 


Dichiarazione shock di Nacho Barbero: “Il 90% di chi gioca High Roller e Super High Roller usa Adderall per non avere cali di concentrazione...”

La questione l'ha sollevata nel corso di un podcast di Cardplayer, parlando di un argomento davvero originale se collegato al poker. 


REPORT DOMENICALE €10.000 GTD: UN OTTO AL FLOP PREMIA 'RAGNAROS' (€2.662), IL RUNNER-UP E' 'VALUETOWN' (€1.863)!

Buoni i numeri del nostro major domenicale da 10.000€ garantiti, che ha attratto 119 partecipanti totali. 


MAJOR DOMENICALE 10.000€ GTD: 'AAKKARI' (€2.700) E' BRAVO A FARSI CHIAMARE AL RIVER DA 'FOLIVORA' (€1.900)... E' LUI IL CAMPIONE DELLA SETTIMANA!

  Sono partiti in 87 al nostro major domenicale da 10.000 di montepremi garantito, con dieci di questi che hanno finito per spartirsi il prizepool.  Nel corso dei livelli sono stati effettuati 79 rebuy (€2.370) e 76 addon (€2.280).  


Cash Game High Stakes Online – dicembre: vicino ai 400.000 dollari di profit 'Trueteller' Kuznetsov, lacrime per 'Sauce123' Sulsky e 'BiatchPeople' Luneau!

Addentriamoci tra i numeri del cash game high stakes online dell'ultimo mese del 2016, per vedere chi ha chiuso l'anno nel migliore dei modi.  Più soldi di tutti li ha guadagnati il veterano Timofei 'Trueteller' Kutznetsov, che ha vinto 385.851 dollari in 15.969 mani.   


Anno nuovo, pokerista nuovo!

  Come è stato il vostro anno da giocatori di poker?  Pensateci un secondo: siete soddisfatti? Avete raggiunto gli obiettivi che vi eravate prefissati? Potevate fare di meglio? Oppure è stato un disastro completo? 


Will Kassouf vince a Praga l'ultimo High Roller EPT senza giocare l'heads-up: titolo e gloria in cambio di soldi!

L'ultimo High Roller EPT della storia lo ha vinto a Praga l'avvocato inglese William Kassouf e quello che c'è dietro al successo, specialmente in occasione dell'heads up, è veramente curioso. 


Il segreto di Hastings nella notte nera di “Isildur1”

È l’otto dicembre del 2010, una giornata come tante, in un periodo nel quale nelle arene online di tutte le poker room si combatte a suon di centinaia di migliaia di dollari, un periodo in cui nascono e si confermano le leggende del poker, quelle di cui si parla ancora oggi.

3 PENSIERI SBAGLIATI AL TAVOLO DI POKER

Alcuni ragionamenti non solo sono errati ma persino dannosi per il proprio gioco. Molti di questi sono così comuni che alcuni giocatori li trovano corretti. Vediamone 3 in particolare.


AFFRONTARE I GIOCATORI INESPERTI A POKER

A prescindere dalla variante di poker che si gioca, la maggior parte del profitto si ottiene dai giocatori che commettono errori. In certi casi può risultare frustrante giocarci contro, ma anche loro utilizzano una certa logica.  Vediamo come affrontarli.


IL FURTO DEI BUI

I bui hanno una posizione di assoluto rilievo in ogni variante e tipologia di poker. Capire al meglio come difenderli e rubarli può avere un impatto decisivo sul proprio winrate. Cerchiamo di capire queste dinamiche.


STRATEGIA DI 3BET O FOLD DAL PICCOLO BUIO

Il piccolo buio è forse la posizione più difficile da gestire. Esistono diversi approcci per il gioco da SB, uno dei più utilizzati al momento è quello del 3bet o fold a fronte di un’apertura. Cerchiamo di capire come funziona.


COME AFFRONTARE I RILANCI DA POSIZIONI INIZIALI

Un errore comune è quello di non adattare il proprio gioco a seconda della posizione di chi ha aperto. In genere, chi apre da posizioni iniziali (EP, early positions) ha un range particolare e si dovrebbero fare diversi adattamenti. Vediamone qualcuno.


TRE ERRORI COMUNI AI LOW STAKES

Alcuni errori sono molto comuni tra i giocatori dei limiti più bassi, persino tra i regulars. Conoscerli è importante sia per affrontare i propri avversari che per evitare di commetterli. Vediamone tre piuttosto frequenti.


UNA CRESCITA PROGRESSIVA NEL POKER

Imparare a vincere ai tavoli da poker è un processo lungo che richiede impegno costante. I giocatori vincenti continuano a migliorarsi giorno per giorno, ma lo fanno seguendo un piano rigoroso. Vediamo come.


L’AMBIENTE GIUSTO PER GIOCARE A POKER

Si sentono spesso consigli su come migliorare la propria tecnica o il proprio mindset, ma quasi mai si accenna all’importanza di avere un proprio spazio dedicato al gioco. Ecco qualche idea su come migliorare la propria “postazione”.


AFFRONTARE UN CALL ALLA 4BET

E' frequente l'approccio di "push or fold" a fronte di una 4bet con uno stack di 100 bui. Tuttavia, quando poi si subisce un call alla propria 4bet è alto il rischio di trovarsi a disagio in una situazione nuova con un piatto enorme da gestire. Ecco qualche consiglio.

Doug Polk hand analysis: Tom Dwan contro Phil Ivey, probabilmente il miglior bluff della storia!

Doug Polk hand analysis: Tom Dwan contro Phil Ivey, probabilmente il miglior bluff della storia! Quando si parla di mostri sacri come Tom Dwan o Phil Ivey, sebbene negli ultimi anni non siano più sotto la luce dei riflettori, rimane comunque una sensazione di profondo rispetto per quanto entrambi sono stati capaci di fare nelle rispettive carriere.


Quando Dwan faceva ancora il 'durrrr': ecco come lasciare Phil Hellmuth senza fiato!

  Soul owning direbbero negli States, letteralmente possedere l'anima. Con questa espressione si intende la capacità di porsi esattamente un livello di pensiero sopra il nostro avversario, in modo da indurlo a fare esattamente ciò che vogliamo. 


Londra, Les Ambassadeurs: principessa orientale vince alla Roulette e lascia allo staff un milione di sterline di mancia!

Per chi vuole frequentare un casinò esclusivo e di lusso a Londra, il Les Ambassadeurs Club è certamente una delle migliori opzioni. Questa casa da gioco venne inaugurata nel 19esimo secolo, per far divertire coi classici giochi d'azzardo la ricca aristocrazia britannica. La riapertura è avvenuta nel 1991 e da allora questo Club, grazie alla costante presenza specialmente di giocatori orientali, riesce a far entrare nelle casse della proprietà un profit annuale da capogiro. Per concedersi una partita nelle lussuose e tranquille sale del Les Ambassadeurs, comunque, è necessario essere soci e corrispondere una quota annuale di 25.000 sterline per farvi parte. Adesso torniamo leggermente indietro nel tempo, al gennaio 2015. Una principessa, probabilmente indiana, vinse tantissimo alla roulette e lasciò per lo staff una mancia di un milione di sterline. Il 20% della stessa – come da regolamento interno – è rimasta al casinò, mentre il restante 80% è stato suddiviso tra tutti i dipendenti: £34.000 ciascuno, soldi versati nell'arco di un anno per non crear loro problemi fiscali. Chiaramente il livello dei dealer e dei croupier è molto alto, si allenano costantemente per assecondare le esigenze di qualsiasi tipo di cliente. Sono piuttosto abituati, quindi, a ricevere mance cospicue. Un altro dato curioso è quello relativo, appunto, agli utili del Les Ambassadeurs: nonostante il casinò, talvolta, subisca delle 'sconfitte' pesanti, ogni anno il profit varia dai 10 ai 20 milioni di sterline, a seconda della varianza.


L'importanza di chiamarsi Fedor Holz: for bluff o for value?

L'anno d'oro dell'enfant prodige tedesco è stato celebrato, a ragione, su qualsiasi media pokeristico in giro per il globo. Sulle nostre pagine abbiamo dedicato più di un articolo al buon Fedor, senza mai addentrarci nello specifico.


Ai confini della realtà: ecco una delle mani più pazze giocate alle WSOP 2016

  Le WSOP 2016,  terminate da alcune settimane, verranno ricordate per diversi motivi, in primis per esser state una delle edizioni più riuscite dell'ultimo decennio. Ma non solo, come dimenticare infatti le side-bet astronomiche che hanno spinto Jason Mercier a vincere due braccialetti (e mezzo...), le stesse capaci di motivare al punto giusto il piccolo genio delle due carte: Fedor Holz, autore di una dieci giorni da sogno all'Aria. 


Jason Mercier conquista il secondo braccialetto in dieci giorni: "Ho vinto più soldi in side-bet che in premi!"

Chi non ha dato credito al campione canadese Jason Mercier in queste WSOP 2016, scommettendo contro i suoi possibili successi, non ha fatto proprio un grande investimento. Per informazioni rivolgersi a Vanessa Selbst e Fedor Holz, giusto per citare due nomi illustri, ai quali le World Series stanno costando più di quanto previsto.


Late registration alle WSOP? Ecco i vantaggi secondo Tony Dunst!

Late registration alle WSOP? Ecco i vantaggi secondo Tony Dunst! C'è chi considera la late registration un atto quasi blasfemo e chi invece, come i nostri 'high rollers' Dario Sammartino e Mustapha Kanit, è abituato ad arrivare con qualche ora di ritardo salvo poi rimettersi subito in pista.


C'era una volta il Texas Hold'em: L'evoluzione del gioco dalla prima edizione delle WSOP attraverso quasi mezzo secolo di storia.

Sale stracolme di giocatori, telecamere, sponsor, massaggiatrici ai tavoli, montagne di chip, tornei che durano intere settimane...questo è il texas hold'em che conosciamo, o per lo meno quello che immaginiamo chiudendo per un attimo gli occhi.


Follia USA: per attrarre pokeristi in una cittadina 'sperduta' dell'Oklahoma, organizzano un torneo con 1 milione garantito al vincitore (e 280.000$ al secondo)!

Quando si pensa al poker live negli Stati Uniti, in genere, ci vengono in mente tre location: Las Vegas, Los Angeles e Atlantic City, seppur quest'ultima stia conoscendo un apparentemente inarrestabile declino.

Cash game high stakes online – novembre: mostra i muscoli Ben Sulsky, Viktor Blom è una macchina da grinding! Disastro di Patrik Antonius, è il peggiore con oltre 300.000 dollari persi

Come ci accade ogni mese, siamo andati a sbirciare i risultati di coloro che giocano a poker sul serio, ovvero il cash game high stakes online. Il più vincente di novembre è stato Ben 'Sauce123' Sulsky, che ha dominato la classifica con 220.582 dollari in 7956 mani giocate.


La top five dei tornei di poker più ricchi di sempre!

  Elton Tsang vince 11.111.111$ alla terza edizione del Big One for One Drop di Montecarlo. Pensate si tratti della singola vincita più grossa mai registrata in un torneo live? La risposta è quasi retorica: ovviamente no. 


I più grandi presidenti USA giocavano a poker! 1/3

  Il poker è senza dubbio un gioco molto popolare che fa breccia nel cuore di molte persone che lo incontrano durante il loro cammino, ma una delle sue caratteristiche più accattivanti è quella di accomunare allo stesso tavolo persone di ogni tipo. 


Report Domenicale 50.000€ garantiti del 4 settembre by PlanetWin365

Buongiorno a tutti gli amici lettori.  Oggi parliamo del domenicale di PlanetWin365, in versione extra-large grazie ai 50.000€ di montepremi garantito e vi sveliamo chi è il vincitore. Un successo sotto tutti i punti di vista che ha visto ben  235 giocatori darsi battaglia per diverse ore a caccia di una prima moneta a 4 zeri.


MAJOR DOMENICALE 10.000€ GTD: 'PIPPOPICCOLO' FA IL COLPO GROSSO! 'DATON2' E' COSTRETTO AD ACCONTENTARSI DEL SECONDO POSTO

Domenica 19 giugno hanno scelto in 118 giocatori il nostro major da 10.000 euro di montepremi garantito e 16 di questi - dopo qualche ora di battaglia - hanno raggiunto la zona premi.


MAJOR DOMENICALE 10.000€ GTD: 'forlivora' mostra i muscoli e incassa 2.535€, runner-up 'bushido'!

Al nostro torneo domenicale da 10.000€ di montepremi garantito hanno partecipato 94 giocatori, 16 dei quali hanno poi raggiunto l'in the money.


Come giocare il 'Colossus' e approcciare al meglio i low-buy in.

  No, la vera chicca delle WSOP 2015 non è stata il payout del Main Event o il torneo ibrido live-online. Ciò che ha dato una svolta alla scorsa edizione è stato il 'Colossus', torneo da soli 565$ di buy-in, che ha finalmente permesso ad un numero più ampio di persone di sedersi ai tavoli del Rio e lottare per un braccialetto. Che importa poi se arrivare al final table sia come vincere alla lotteria, ciò che conta in alcuni casi è poter vivere un sogno.


MAJOR DOMENICALE 10.000€ GTD: la vittoria va a 'Denim357', si arrende al secondo posto 'Win Nao'!

Pochi ma buoni. Domenica hanno deciso di giocare il nostro major da 10.000 euro di montepremi garantito 94 player, i quali hanno versato il buy-in di 33€ (30+3)


REPORT DOMENICALE €10.000 GTD DEL 1°MAGGIO 2016 BY PLANETWIN365

Nella serata di domenica si sono schierati in 106 ai tavoli del nostro major domenicale da 10.000€ di montepremi garantito.  I player, inoltre, hanno effettuato complessivamente 88 rebuy e 115 addon nel corso dei livelli di gioco, ognuno da 12 minuti. 

Wallpaper download

64x64

Studia

Dalle basi fino alle strategie più avanzate.
64x64

Gioca

Accedi alla room e metti in pratica i suggerimenti.
64x64

Fatti Premiare

Vai nel Vip Shop e reclama i tuoi bonus!
Registrati

Calendario Lezioni

30
11

24
01

25
01

26
01

27
01

Utenti collegati

Seguici